mercoledì 16 gennaio 2013

Io, un'ottima mamma

Stamattina sono entrata con il bisogno di scrivere un post che non è quello che leggerete.

Volevo scrivere un post depresso, che da un paio di giorni il mood è questo, per una serie di brutte notizie, e preoccupazioni, e cose gravi e cose meno gravi che - sarà il preciclo - oggi le sento più pesanti del solito.

Poi, nel mio quotidiano giro dei blog che seguo, mi sono imbattuta in questo post dell'ottima Seavessi, e allora mi sono detta che sì, una bella botta di autostima è proprio quella che mi ci vuole.

E allora eccolo, il mio elenco delle cose - in ordine rigorosamente ad minchiam - che fanno di me una ottima mamma, e stavolta non aggiungo nonostante, non aggiungo a dispetto di, non aggiungo epperò.

1. Mi piace guardarli. Ci sono poche cose al mondo che mi incantano quanto lo Scricciolo che fa merenda tutto concentrato, il Morbido che balla davanti alla tv e Piccoloprincipe che disegna tenendo il pennarello come una zappa.

2. Loro non sono i miei bambini perfetti e intoccabili. Se la maestra li rimprovera, e io della maestra ho fiducia, penso che abbia i suoi buoni motivi. Non mi vedrete mai entrare in una delle loro (tre) classi a spada tratta per difendere il loro diritto a fare il cavolo che gli pare a scuola (o in qualunque altro luogo). 

3. Li porto alle feste. Anche se a volte glisserei volentieri, specie ad alcune feste di alcune super-mamme che fanno super-torte e super-rinfreschi tutto con le loro super-manine. Però fa niente, mi metto jeans e anfibi (anche se so che lì troverò tacchi12 e fili di perle) e parto, con animo ben disposto, e non perché credo che i miei bambini debbano fare per forza chissà che vita sociale, ma solo perchè LORO alle feste si divertono.

4. Fosse per me mangerebbero cibo take away almeno due volte a settimana. Invece mi impegno e cucino tutte le sere.

5. Mi ricordo che lo Scricciolo ha ginnastica il lunedì, mentre il Morbido e Piccoloprincipe ce l'hanno il martedì (quindi tuta e niente grembiule). Che le maestre dello Scricciolo non fanno portare la merenda per il pomeriggio, mentre le altre sì. Che ogni lunedì devo portare allo Scricciolo il lenzuolino pulito, perché lui dorme il pomeriggio, mentre gli altri no. Che il Morbido ha il cambio appeso fuori dall'aula, mentre gli altri nello zainetto.

6. Quando sbaglio chiedo loro scusa, perché penso che "genitore" non vuol dire entità superiore, perfettissima e infallibile, ma essere umano che ha a cuore il bene dei figli e cerca di perseguirlo come meglio riesce, a volte anche inciampando. Per la stessa ragione, quando mi fanno domande mi do il permesso di rispondere anche "non lo so", se effettivamente non lo so.

7. Quando però lo so, rispondo alle loro domande, sempre, fino all'ultimo perché. E anche se un po' mi stanca, in fondo trovo meravigliosa la loro curiosità.

8. Canto per loro, ballo con loro, e racconto loro storie. Quando la fantasia non mi sostiene attingo ad aneddoti tipo Romolo e Remo, Cristoforo Colombo, Marco Polo, e le infiocchetto tanto con  particolari avventurosi che poi Ben Ten e i Gormiti possono pure andare a farci la spesa.

9. Gioco con loro. Faccio palline di pongo, combatto, disegno incredibili hulk, metto in fila animali di plastica, costruisco torri che poi loro buttano giù, mi nascondo sotto tavoli e letti, insegno a giocare a tris e qualche volta non perdo apposta, perché 6 anni è una giusta età per cominciare a capire che non si può vincere sempre.

10. Dico loro Ti voglio bene, tante volte. Perché a 3 anni, come a 6, come a 20 o 30 o 40, l'amore di una mamma è un punto che deve rimanere fermo, anzi, immobile.

E voi? Mi raccontate perché siete ottime mamme?
...
Lo siete, lo siete.







3 commenti:

franci ha detto...

Ciao Gemini ..ci sono un bel po' di punti che ci accomunano ... ho scritto anche io oggi questa super lista!!
Mi mancava leggerti ;D

Anonimo ha detto...

...mi piace e molto! soprattutto oggi, perche' proprio 1 anno fa scoprivo il significato delle beta e che sarei diventata presto una mamma, imperfetta certo, ma dal cuore grande come il tuo!
shan

marelibera ha detto...

Apprezzo moltissimo i punti due e nove.
Sapere che nella vita non si vince sempre mi sembra un ottimo insegnamento che li aiuterà a rialzarsi più velocemente!