domenica 8 gennaio 2012

Ce. L'ho. Fatta.

Yes, I can.
O, meglio, I did it.
Sì, ce l'ho fatta.

Io e la teppa, da soli, per tanti (tanti) giorni consecutivi, come non era mai successo.
E siamo tutti vivi.

Certo, io ho rischiato che mi partisse un embolo un giorno sì e l'altro pure, e certo, in alcuni momenti ho guardato al 9 gennaio come all'inizio delle vacanze più che alla fine, ma insomma sì, checché se ne dica in giro, ce l'ho fatta.

E' stato difficile, ma non impossibile.
E' stato stancante, ma non sfinente.

Un anno fa sarebbe stata un'impresa improba, probabilmente non mi ci sarei proprio cimentata.
Oggi l'ho affrontata senza grosse ansie, giusto un po' di mal di pancia.

Sarà che loro crescono, sarà anche che, come si dice, figli si nasce ma genitori si diventa... procedendo per prove ed errori ci divento pure io.

Detto questo, domani si torna alla vorticosa, solita, rassicurante routine.

Mi mancheranno:
 
- svegliarmi tardi la mattina, perché saranno pure tre piccole iene ma fino alle 9.00 da queste parti si ronfava alla grande
- sentirli chiacchierare appena svegli e poi trovarli nei loro lettini ancora stropicciati, caldi e profumati di sonno
- dire "adesso facciamo un gioco tutti insieme" senza avere la minima idea di cosa inventarmi, e poi inventarmi qualcosa comunque
- il pisolino del pomeriggio, quelle quasi due ore tutte per me in cui mi sono categoricamente rifiutata di svolgere qualsivoglia dovere

Non mi mancheranno:

- il pensiero di cosa cucinare per ben due volte al giorno, è qualcosa che va al di là delle mie possibilità
- i momenti di sclero collettivo: Piccoloprincipe disubbidiente, il Morbido piagnucoloso, lo Scricciolo dispettoso
- la tuta da casa, fazzoletti di carta sporchi in tutte le tasche e i miei capelli fuori controllo, perché (purtroppo) non sono una di quelle che riesce a darsi un tono anche in versione casalinga

Tutto sommato, bene così.

1 commento:

gemellina ha detto...

Pure io sono tornata in ufficio oggi anche se il mio cucciolotto mi manca un sacco, mi associo a te citando tra le cose che non mi mancheranno affatto i Teletubbies e i cartoni animati a oltranza, il dover cucinare a pranzo e la tenuta casalinga... confesso che anch'io sono una che a casa non riesce proprio a darsi un tono!!! un abbraccio grande