lunedì 1 agosto 2011

Un altro anno

...
Avete cominciato che gattonavate, poi vi siete alzati in piedi e avete iniziato a correre.

Il primo giorno avete mangiato una brodaglia biologica con l'omogeneizzato dentro, l'ultimo la pasta al pesto e il polpettone.
A settembre dicevate a malapena "mamma", e non sempre con cognizione di causa, a luglio fate discorsi pregni di contenuto e soprattutto ben auguranti per il futuro (S: èèèèèmio! - M: no!).
Avevate un dente in due, ora siete squaletti pericolosi.

In quelle stanze colorate e luminose vi hanno fatto giocare nella sabbiera anche se mangiavate la sabbia, vi hanno dato in mano i pennarelli anche se il foglio era l'ultimo dei vostri obiettivi, vi hanno insegnato a mangiare da soli nonostante la vostra pessima mira.

Vi hanno portato in giardino con le belle giornate e rimboccato le copertine d'inverno, vi hanno cambiato mille pannolini e misurato troppe volte la febbre, vi hanno consolato se eravate tristi e fatto ridere tanto.

Vi hanno insegnato a crescere anche se era più faticoso.
Vi hanno dato affetto, fiducia, virus e coccole.

Hanno colmato le nostre lacune, e riempito le nostre assenze.

Per tutto questo, per molto altro: grazie a E, S e V per un altro anno indimenticabile.

(Non temete, a settembre torniamo belli carichi)

Nessun commento: