venerdì 27 luglio 2012

Presentami un blog... di poesia

Succede anche questo.

Che, essendo secchiona dentro, vuoi farle tutte le tappe della CaT 2012 di Mamma Felice.
Allora questa volta dovrei segnalare un blog di poesia, o storytelling, o racconti, o scrittura creativa...

e DING! (suono di qualcosa che si accende da qualche parte)

Ding, non perché ce l'abbia, questo blog, tra le mie letture preferite; o forse sì, qualcuno c'è, ma il mio pensiero segue un'altra strada. Una strada molto personale.

Scrivere, raccontare, narrare: uno di quei sogni nel cassetto che di più banali non si potrebbe. E del resto, tenere un blog non è - almeno per alcuni, certamente per me - anche un po' un modo per aprire quel cassetto, e tirarne fuori qualcosa? Un po' alla volta, magari, senza fare troppo rumore, certo, ma intanto lo spiraglio si è aperto. E socchiuso è diverso da serrato.

E allora, mi metto a sbrirciare tra i blog già elencati da chi mi ha preceduto, e chissà perché mi colpisce questo titolo: Scrivila ancora Sam.

Vado a curiosare, e ci trovo questo scrittore, Fabio Bonifacci, autore anche di molte sceneggiature, che un giorno ha deciso di mettere on line, così, aggratis, un corso di scrittura.

Perché? Rispondo con le sue parole:

"Lo faccio perchè da giovane, davanti a esosi master, mi dicevo 'se divento sceneggiatore, terrò corsi gratis', e dopo 11 film è ora di mantenere la promessa".

Mi sembra molto nello spirito di Mamma Felice, questo condividere solo per la gioia di farlo: mi piace, mi piace molto.

Ed ecco, questa mattina mi sono bevuta avidamente la sua prima lezione, e l'ho trovata... illuminante, geniale, stimolante, intelligente. Che davvero, mi ha fatto venir voglia di sgombrare la scrivania, accendere il pc, e cominciare ad attaccare al muro decine di post-it con su scritte le sue "regole d'oro".

Poi, all'atto pratico, in genere sono una frana, ma io 'sto corso lo voglio fare, seriamente.

E intanto lo presento pure a voi, sia mai.



Nessun commento: