martedì 24 luglio 2012

Spannolinamento... ma la notte no.

Archiviato con un discreto successo lo spannolinamento dei nanipiccoli, e visto che a noi di annoiarci proprio non ci va, abbiamo intrapreso la seconda sfida dell'estate 2012.

Premessa: Piccoloprincipe, quello che a 1 anno e mezzo conosceva i numeri e le lettere, a 2 anni cantava tutta la sigla dei Cesaroni e a 5 anni ha imparato da solo a leggere, quello che disdegna i Gormiti e si appassiona alla Rivoluzione Francese, che sarebbe capace di stare ore a guardare un documentario sui coccodrilli e che ti sfida al gioco dell'oca del corpo umano senza sbagliare una risposta, il piccolo leader con gli occhiali della sua classe che ti stordisce con la sua logorrea e ti incanta con la sua immaginazione; lui, alla veneranda età di cinque anni e cinque mesi porta(va) ancora il pannolino la notte.

Orrore e sdegno.

Ma come sono andate esattamente le cose? Si chiederanno i miei interessati lettori.

In breve, e per sommi capi.

- estate 2009: PP ha due anni e mezzo, togliamo il pannolo di giorno; di notte non ci si prova neanche, anche perché la mattina è una potente arma batteriologica del peso specifico dell'uranio
- estate 2010 (noi proviamo solo d'estate, per ovvi motivi): facciamo l'unico vero tentativo serio. Niente, non c'è una notte che non si bagni anche due o tre volte. Per tutta la benedetta estate. Ah, ne frattempo io avevo 2 gemelli di 6 mesi. Così, per dire.
- estate 2011: PP ha 4 anni e mezzo, ma visto l'incubo dell'anno precedente, neanche ci proviamo. Il pannolino del mattino è sempre sulla chilata o giù di lì, lui sostiene che non vuole toglierlo perchè "gli piace farsela addosso"... di fronte a tanta determinazione, che gli vuoi dire?
-estate 2012, oggi. Non possiamo non provare.

E così, da inizio luglio, PP è senza pannolino la notte.
E così, da inizio luglio, continua a bagnarsi quasi* tutte le notti.
(*non si bagna solo quando lo svegliamo quelle 5/6 volte per notte... è vita questa?)

Ieri abbiamo avuto il controllo annuale dalla pediatra, per tutti i tre gli gnappetti (in questi casi, lo studio medico ci riserva tutto il pomeriggio, chiama due o tre animatrici e offre pizzette e patatine. scherzo).

Tra le altra cose, la dottoressa Teichitisi (quella che prende sempre tutto easy, e che quindi, quando ti chiede di approfondire, tu lo fai di corsa) ci ha suggerito di fare a PP le analisi delle urine, e poi valutare un controllo della vescica e - più avanti -  uno di tipo ormonale.

Così, tanto per non farmi mancare quel discreto brivido di mamma ipocondriaca, che un po' avevo messo da parte per mancanza di tempo.


[In compenso, perché c'è una giustizia a questo mondo, abbiamo tolto il pannolino di notte anche al Morbido, e sta andando alla grande. Per lo Scricciolo aspettiamo ancora, non sembra pronto. Giusto per ribadire, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che ogni bambino è a sé, che ognuno ha i suoi tempi, che i gemelli sono sempre e comunque personcine ben distinte e che 'sti tre sono così diversi, così diversi...]

3 commenti:

La Donna della Domenica ha detto...

Non fosse che mi vien già l'ansia (*) per quello che toccherà a me... ma i tuoi post mi fanno morire!

Grazie ^^ ed in booca al lupo per le future visite del PP.

(*) che leggo fa invecchiare di SEI anni in un botto.. bene, ancora un po' di mesi e faccio domanda di pensione.

franci ha detto...

mmm tutta la mia solidarietà basta??

Vedrai che sarà solo questione di tempo ..dicono che taluni maschietti siano cosi'!!!

ArteMamma ha detto...

Coraggio! Secondo me è solo questione di tempo...
E se lo lasciate libero di bagnarsi e gli mettete un telo proteggi letto? Ma forse hai già provato...
A presto!
:))